PESCE KHETE – SINOSSI (bon voyage)

IMG_8990-copia

Sinossi (Bon Voyage)

Pesce Khete

opening: venerdì 15 novembre ore 18,30

15 novembre 2019 / 22 febbraio 2020

Sinossi (Bon voyage) di Pesce Khete è una serie pittorica su carta che si incentra su diversi cicli stratigrafici, passaggi tracciati per un quadro sinottico dell’opera nel processo. L’artista lavorando in termini appunto di produzione e di pittura sistemica ha cercato di evitare i termini di una “summa” artistica attivando fattori di “scarto”, ripresa e residuo. Le opere che ne derivano sono parte di un processo di ri-scrittura pittorica incessante che si è fermata temporaneamente per la mostra. Strumento progressivo e potenziale del moto pittorico è la base preparatoria, il reticolo di geometrie sentimentali, l’indizio dell’immagine prima della sua strutturazione formale. Questa “sinopia dinamica” è il processo mentale della pittura-laboratorio che genera gli spazi-viaggi potenziali di infinite mostre inedite.

Nel progetto da COLLI independent art gallery Pesce Khete “trasporta” il suo studio pittorico (ex officina auto), sia esso spazio fisico che ricerca mentale, per analizzare alcuni fattori impercettibili del fare arte, le geometrie sottili del contesto, i condizionamenti delle “fughe” spaziali che abitano un atelier o uno spazio mostra traslato. La superficie di un pavimento carrabile, le patine parietali, gli interstizi di malta delle murature, sono forme e traiettorie che si insediano nell’habitat visivo e si trasformano in linee, bande cromatiche, campiture organiche, tensioni nella produzione disegnativa.

Parte integrate del progetto è il libro d’artista “Painting matter Pesce Khete” edito da Colli independent con Viaindustriae publishing, in tiratura limitata di 30 copie contenute in cartella serigrafata con 4 tavole con interventi manuali dell’artista.

IMG_9017-miamiIMG_9011-2IMG_9010

YES YES YES REVOLUTIONARY PRESS IN ITALY ’66-’77
Fernando De Filippi, Pablo Echaurren, Ugo La Pietra, Gianni Emilio Simonetti

LOGO-YYYY-ROMA

A continuazione della ricerca internazionale Yes Yes Yes alternative press, Colli ospita la scena italiana della stampa rivoluzionaria italiana dal ’66 al ’77. Il percorso raccoglie tutte le anime editoriali da quelle di lotta ideologica a quella indipendente, a quella contro-culturale e artistica in un incrocio che propone una unica ala creativa e di immaginazione sociale. La situazione italiana di quel periodo tratteggia un panorama di correnti, movimenti, azioni politico-estetiche molto articolato: Beat, Provotariato, Situazionismo, Agitazione e lotta politica, Contro-cultura, Contro-progetto, Femminismo, Lotta poetica, Proletariato, Rifiuto del lavoro, Festa e rivoluzione totale, Post-situazionismo e neo-dada, Punk, Movimento ’77. Alle scariche del “No” e dei “contro” si oppongono i “lampi d’amore”, i fogli radicali e creativi, le forme artistiche, di impegno ed avventura situazionista. Gli artisti in mostra protagonisti di quella era editoriale sono Fernando De Filippi, Pablo Echaurren, Ugo La Pietra e Gianni Emilio Simonetti che con lavori “storici” allineati a quelle date rileggono quella retorica e quell’impegno tipografico attraverso l’opera d’arte e il documento stampato.

Le riviste, che saranno allestite infatti “a contatto” con le opere, sono state selezionate per sottolineare sezioni, combinazioni ed influenze: A. Rivista Anarchica, A/Traverso, Brera Flash, Bandiera Rossa, Cannibale, Carta Stampata, Cerchio Magico, Che fare, Cia Book Book, Come in Germania?, Comontismo, Dalle Cantine Frocie, Fallo!, Frankenstein, Fuck, Fuori!, Hemicromis, Get Ready, King Kong International, Inpiù, Insurrezione, L’uno, La rivoluzione, Le Operaie Della Casa, L’erba voglio, Limenetijena, Le Streghe, Lotta Continua, Lotta Femminista, Mo’ Che Il Tempo S’avvicina, Mondo Beat, No, Oask?!, Pantere Bianche, Paria, Potere Operaio, Puzz, Re Nudo, Roman High Roma Sotto, Rosso, Salvo imprevisti, Sex-pol, Una tazza di the, Viola, Vogliamo tutto, Wow, Zut.

All’interno programma espositivo verrà presentato la pubblicazione-catalogo della mostra YES YES YES REVOLUTIONARY PRESS IN ITALY, ’66-’77 from Mondo Beat to Zut, editato da Viaindustriae publishing, a+mbookstore con Colli publishing platform.


IMG_9258IMG_9265 1-YYYY-mIMG_9266