PESCE KHETE – SINOSSI (bon voyage)
15th november 2019 / 22nd february 2020

IMG_8990

Sinossi (Bon voyage) di Pesce Khete è una serie pittorica su carta che si incentra su diversi cicli stratigrafici, passaggi tracciati per un quadro sinottico dell’opera nel processo. L’artista lavorando in termini appunto di produzione e di pittura sistemica ha cercato di evitare i termini di una “summa” artistica attivando fattori di “scarto”, ripresa e residuo. Le opere che ne derivano sono parte di un processo di ri-scrittura pittorica incessante che si è fermata temporaneamente per la mostra. Strumento progressivo e potenziale del moto pittorico è la base preparatoria, il reticolo di geometrie sentimentali, l’indizio dell’immagine prima della sua strutturazione formale. Questa “sinopia dinamica” è il processo mentale della pittura-laboratorio che genera gli spazi-viaggi potenziali di infinite mostre inedite.

Nel progetto da COLLI independent art gallery Pesce Khete “trasporta” il suo studio pittorico (ex officina auto), sia esso spazio fisico che ricerca mentale, per analizzare alcuni fattori impercettibili del fare arte, le geometrie sottili del contesto, i condizionamenti delle “fughe” spaziali che abitano un atelier o uno spazio mostra traslato. La superficie di un pavimento carrabile, le patine parietali, gli interstizi di malta delle murature, sono forme e traiettorie che si insediano nell’habitat visivo e si trasformano in linee, bande cromatiche, campiture organiche, tensioni nella produzione disegnativa.

Parte integrate del progetto è il libro d’artista “Painting matter Pesce Khete” edito da Colli independent con Viaindustriae publishing, in tiratura limitata di 30 copie contenute in cartella serigrafata con 4 tavole con interventi manuali dell’artista.


IMG_9017-miamiIMG_9011-2IMG_9010

Slot – Tricia Treacy

slot-cop-680x468

Artist book, risograph print, not bounded, edition of 70 copies signed, 31.8 x 43.2 cm (closed), 2018. GO TO SHOP

a book that blurs, conceals + reveals

An experimental artist book that taps into the perspectives, dialogs, and insights gathered by Treacy from various members of the creative community of the American Academy in Rome. The 2017–18 Rome Prize fellows as well as Rome-based artists and authors were asked to pause and reflect upon the theme of privacy or matters unspoken. Their contributions have been juxtaposed and interwoven to create random connections and an unconventional visual narrative. The process of Risograph printing with master printer, Jo Frenken (Charles Nypels Lab in Maastricht, Netherlands) initiated a meshing technique to communicate this web of private narratives. In place of reiteration, the project uses gaps and overlaps between the different perspectives as a structural principal.

Contributors include: Chiara Barzini, Sanford Biggers, Alessandro Cicoria, Brandon Clifford, Abigail DeVille, Alessandro Di Pietro, Allen Frame, Ashley Fure, Aroussiak Gabrielian, Valeria Giampietro, Sean Gullette, T. Geronimo Johnson, Joanna Klink, Antonella Lattanzi, Johanna Lobdell, Kevin Moch, Matteo Nucci, Elizabeth Cowan White, and Arnisa Zeqo.


slot_book_spread-30slot_book_spread-29slot_book_spread-26slot_book_spread-24slot_book_spread-21slot_book_spread-15slot_book_spread-14slot_book_spread-12slot_book_spread-7slot_book_spread-6slot_book_spread-3slot_book_spread-1